Dibattito
In Italia si muore

In Italia si muore

di D. Parducci In Italia si muore. Non è il titolo dell’ennesima statistica sull’età media degli abitanti dello stivale, nè sui dati relativi all’abbandono dei paesi di montagna. E’ un dato di fatto, semplice e terribile. In Italia si continua a morire, ogni giorno. Moriamo ogni giorno, sotto il sordo tonfo delle sprangate di un...
In Italia si muore

In Italia si muore

di D. Parducci   In Italia si muore. Non è il titolo dell’ennesima statistica sull’età media degli abitanti dello stivale, nè sui dati relativi all’abbandono dei paesi di montagna. E’ un dato di fatto, semplice e terribile. In Italia si continua a morire, ogni giorno.   Moriamo ogni giorno, sotto il sordo tonfo delle sprangate...
Il governo mondiale dei Minimi

Il governo mondiale dei Minimi

di S. Torre Quando i Minimi giunsero al governo molti si sentirono sollevati. I Minimi occuparono i punti chiave delle istituzioni, non che contasse tanto, erano i Minimi perché non avevano proprio il potere, lo servivano ad un livello più alto. Lo servivano ovunque e in breve divenne sempre più difficile non trovarne uno al...
Il governo mondiale dei Minimi

Il governo mondiale dei Minimi

di S. Torre     Quando i Minimi giunsero al governo molti si sentirono sollevati. I Minimi occuparono i punti chiave delle istituzioni, non che contasse tanto, erano i Minimi perché non avevano proprio il potere, lo servivano ad un livello più alto. Lo servivano ovunque e in breve divenne sempre più difficile non trovarne...
Un'esistenza Collettiva Felice

Un’esistenza Collettiva Felice

di A. Torre La domanda fondamentale è: quali sono i presupposti per una esistenza felice? Non un’esistenza individuale felice, ma l’esistenza di un essere sociale felice. Inevitabilmente, per un essere umano, la felicità non può che essere felicità condivisa, se non si vuole che si trasformi in lotta competitiva per la propria felicità, che si...
Un'esistenza Collettiva Felice

Un’esistenza Collettiva Felice

di A. Torre La domanda fondamentale è: quali sono i presupposti per una esistenza felice? Non un’esistenza individuale felice, ma l’esistenza di un essere sociale felice. Inevitabilmente, per un essere umano, la felicità non può che essere felicità condivisa, se non si vuole che si trasformi in lotta competitiva per la propria felicità, che si...
Abisso e Democrazia

Abisso e Democrazia

da “Dominio, Natura, Democrazia – Comunità umane e comunità ecologiche” di S. Torre Il quarantennio di crisi che stiamo vivendo ha già modificato l’intero assetto geopolitico del pianeta, ma tale trasformazione è avvenuta solo grazie ad un aumento smisurato del danno ecologico complessivo. L’impatto reale sulla biosfera dell’intera attività umana degli ultimi anni è destinato...
Noi, la Vita Quotidiana e le Corporations

Noi, la Vita Quotidiana e le Corporations

di A. Torre Ogni giorno le nostre vite sono controllate da altri, le nostre  scelte quotidiane vengono affrontate all’interno di un numero ristretto di possibilitá. Sono le Corporations i grandi arbitri delle nostre vite e ció che appare banale come la scelta di una merenda a metà pomeriggio é il frutto di sottrazioni di terre ai...
Abisso e Democrazia

Abisso e Democrazia

da “Dominio, Natura, Democrazia – Comunità umane e comunità ecologiche” di S. Torre   Il quarantennio di crisi che stiamo vivendo ha già modificato l’intero assetto geopolitico del pianeta, ma tale trasformazione è avvenuta solo grazie ad un aumento smisurato del danno ecologico complessivo. L’impatto reale sulla biosfera dell’intera attività umana degli ultimi anni è...
Stonewall

Stonewall

di E. Montemurro Scende dal treno la mia compagna e le vado incontro col passo veloce dell’attesa. Finalmente ci sciogliamo l’una nell’abbraccio dell’altra e, quando le accarezzo con amore il volto, incrocio lo sguardo di una donna nigeriana tra i passeggeri sulla banchina. Leggo una sola parola sulla sua espressione: schifo. Ribrezzo di noi, del...
Noi, la Vita Quotidiana e le Corporations

Noi, la Vita Quotidiana e le Corporations

di A. Torre Ogni giorno le nostre vite sono controllate da altri, le nostre  scelte quotidiane vengono affrontate all’interno di un numero ristretto di possibilitá. Sono le Corporations i grandi arbitri delle nostre vite e ció che appare banale come la scelta di una merenda a metà pomeriggio é il frutto di sottrazioni di terre ai...
Confini fisici e psicologici nella narrazione del corpo

Confini fisici e psicologici nella narrazione del corpo

di S. Nicolosi     Quando ci troviamo davanti ad uno specchio, sappiamo di essere noi e non una persona che ci scruta attentamente, perché sin dall’infanzia[*] abbiamo sviluppato la capacità di riflettere su noi stessi. Grazie a questa capacità organizziamo un sistema esplicito (consapevole) di conoscenze e di informazioni che ci riguardano, che ampliamo...