La Rosa di Damasco

 

 

Sfioriscono, le rose di damasco,

di petali sono coperte le strade della Siria,

petali sulle case, sulle donne, gli uomini e i bambini,

250 mila petali,

per la sorella perduta sotto il muro,

per il fratello in mille foglie sparpagliato

per il vecchio che sogna ad occhi aperti

 

i giganti hanno voluto una guerra,

 

e la risposta in una sola rosa fiorita

lì dove non era possibile,

regione del Rojava,

che appare tra i capelli delle donne

e le divise accende con vivi colori,

come i vestiti della festa.

 

 

una rosa di damasco che dice libertà, che dice amore, che dice natura, che dice vita,

che alla grandezza verticale del gigante oppone l’orizzonte.

 

[A. Torre]